Home

Sono stati decretati i vincitori della XVII edizione del Concorso “Primi in sicurezza”, intitolato “A ciascuno il proprio outfit – La prevenzione degli infortuni ‘passa’ anche attraverso ciò che indossiamo”, promosso da ANMIL (Associazione fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) e “OKAY!” (la prima rivista nata 16 anni fa ed oggi online che si rivolge al mondo della scuola, coinvolgendo docenti, alunni, educatori e famiglie, con un blog che supera i 275.000 utenti unici), un’iniziativa che, invitando gli Istituti scolastici a cimentarsi sul tema della sicurezza e della prevenzione degli infortuni sul lavoro, riscuote come ogni anno enorme successo.
La graduatoria dei lavori reputati più meritevoli deliberati insindacabilmente da una Giuria di esperti –
composta dal Presidente ANMIL Franco Bettoni, dal Direttore della rivista OKAY! Roberto Alborghetti, dal Direttore Marketing della Siggi Group Roberta Marta, dal Direttore Responsabile della rivista ‘Oltre’ di AssoSistema (Confindustria) Laura Lepri, dall’esperto in comunicazione d’impresa sociale e docente a La Sapienza Marco Stancati, dalla Dirigente del Liceo Classico Ginnasio ‘Giulio Cesare’ di Roma Paola Senesi, dall’artista rapper Skuba Libre (finalista di Italia’s Got Talent) che ha scritto per l’ANMIL il brano “Qualcosa cambierà”, dal Comitato di Redazione del periodico Obiettivo Tutela di ANMIL, dalla vedova sul lavoro nonché docente scolastico Debora Spagnuolo, – è visibile sui siti www.anmil.it e okayscuola.wordpress.com

Vincitori Primi in sicurezza 2019

La locandina della Cerimonia di premiazione

“La nostra Associazione da circa 20 anni è presente nelle scuole di tutto il paese dove portiamo la testimonianza di chi ha provato sulla propria pelle i danni della mancata prevenzione – dichiara il Presidente dell’ANMIL Zoello Forni – ed è per questo che crediamo fondamentale sensibilizzare i giovani affinché non capiti anche a loro. Il fenomeno degli infortuni ci vede carenti nel rispetto delle norme in eguale misura e solo convincendoci che la sicurezza dipende da noi, possiamo salvaguardare la nostra salute, indipendentemente dal lavoro che svolgiamo”.
Zoello Forni
Presidente Nazionale Anmil Onlus
Torna su